Osteopatia

Posturologia
3 ottobre 2018
Fisioterapista Trissino Vicenza
Fisioterapia
2 ottobre 2018
Osteopatia Vicenza

Cosa è l’Osteopatia?

L’osteopatia è una professione sanitaria (individuata ufficialmente nella legge 3/2018) basata su un approccio integrato e complementare alla medicina tradizionale.

Che cosa fa?

Attraverso una valutazione osteopatica che prevede un approccio ad ampissimo raggio, individua la “disfunzione somatica”, espressione dell’alterazione dello stato di salute causato da eventi stressanti esterni o interni all’organismo, come traumi e/o patologie. Solitamente si manifestano principalmente sul sistema muscolo scheletrico con dolore o riduzione di mobilità.
La “disfunzione somatica”, di competenza esclusivamente osteopatica, è stata codificata nella decima edizione (ICD 10) dell’International Classification of Diseases, Injuries and Causes of Death dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS – WHO), al Settore XIII (Malattie del sistema osteomuscolare e del tessuto connettivo) Codice M99 (Lesioni biomeccaniche non classificate altrove). Ciò rappresenta un chiaro passo avanti verso l’integrazione dell’osteopatia all’interno del sistema sanitario globale.

Come lo fa?

L’osteopata, attraverso tecniche manuali specifiche, stimola il ripristino della mobilità fisiologica a livello dei diversi sistemi (circolatorio, respiratorio, fasciale, nervoso, muscolo-scheletrico) che attraverso un’attività sinergica e coordinata, regolano il normale funzionamento dell’organismo.

Quando serve l’Osteopatia?

L’osteopatia interviene in presenza di qualunque disturbo legato all’apparato muscoloscheletrico, in quanto scienza che studia la mobilità e l’interrelazione delle nostre articolazioni e dei nostri apparati.

Situazioni, ad esempio, di bruxismo notturno, dolore mandibolare o difficoltà masticatorie oppure stati di sofferenza riconducibili a emicranie e dolori cervicali.

In presenza di senso di vertigini o fischi all’orecchio (acufeni), dolore osseo delle articolazioni, dolore lombare con possibile conseguente dolore o formicolio all’arto inferiore (lombalgia o lombosciatalgia).

Tra gli altri, rigidità generale, difficoltà a muoversi in maniera sciolta a causa di posture errate. Stanchezza diffusa, insonnia, difficoltà digestiva, stipsi, reflusso gastroesofageo (ernia iatale).

Scopi dell’Osteopatia

Nelle tecniche di osteopatia il paziente viene curato senza macchinari, ma con l’uso esclusivo di tecniche manipolatorie che consentono la mobilizzazione dei vari apparati del paziente (articolare, muscolare, fasciale e viscerale) con lo scopo di attivare i meccanismi omeostatici del corpo che conducono a uno stato di autoriparazione e autoguarigione.

Tutto questo avviene grazie alla correzione delle diverse disfunzioni della mobilità e delle eventuali interrelazioni tra i vari apparati, con lo scopo di ripristinare un atteggiamento muscoloscheletrico fluido e armonioso che aiuta il paziente a seguire uno stile di vita sano.